Pagine

Lettori fissi

Seguimi su bloglovin

Follow on Bloglovin

AVVISO

" Le opinioni espresse in questo blog sono assolutamente personali. I contenuti dei post non sono utilizzabili per altri scopi, se non previa autorizzazione del proprietario del blog. "

Grazie dell'attenzione, Tullia.

Translate

venerdì 31 maggio 2013

Questa ve la devo proprio raccontare

Come succede a qualunque persona disabile, anche per Elena ci sono le incombenze delle revisioni per avere la certezza che il suo danno cerebrale ci sia ancora o che magari per un miracolo sia scomparso, e che di conseguenza abbia ancora diritto a determinati ausili. Il tutto accade per qualcuno ogni anno, per altri ogni tre, come a Elena e per altri ancora ogni cinque, fino alla maggiore età, data in cui non sei più un caso ma diventi un numero: la percentuale di invalidità!

Ok detto questo, nel dicembre 2011 è stata effettuata la revisione, con tutti gli incartamenti richiesti, ricevuta comunicazione all’indirizzo giusto(Strano?).

Revisione!!! Hanno chiesto a Elena se portava ancora i tutori! e poi come andava a scuola, se le piaceva etc…

Lei dal canto suo non ha voluto nemmeno mostrarglieli. Il tutto è durato 5 minuti! OK!

Poi arriva il momento in cui devi ricevere i documenti che la riconoscono ancora disabile. Arriva la documentazione Asl con tutti i benefici a cui ha diritto, ma il verbale, quella carta che attesta che il suo stato permane, ero ancora in attesa di riceverlo.

Bene, direte voi, quindi?

Quindi accade che nel frattempo ho partorito, con tutti gli annessi e connessi, il tempo che non c’è mai, le telefonate inutili, ad uffici che non ti rispondono mai, fino ad oggi.

Per caso parlando con la mia amica Elena ( che caso) ho saputo che lei aveva richiesto la copia del verbale direttamente all’Asl, perchè anche il loro verbale si era dissolto nel nulla.

Così ieri mattina chiamo anche io l’Asl e mi dicono che loro fanno capo direttamente al distretto quindi di sentire proprio loro all’ufficio invalidi.

Come cavolo mai non ci abbia pensato prima? Certo che ci ho pensato, veramente ho anche chiamato, ma forse non beccavo mai il giorno giusto o la persona giusta. Oggi, ho richiamato e mi ha risposto una signora gentilissima che mi ha tenuto al telefono mezz’ora, ma grazie a questo siamo risalite al fatto che il verbale era stato spedito all’indirizzo dove abitavamo circa sette anni fa e che io avevo già comunicato essere cambiato.

Insomma, mi consiglia di mandare una mail all’indirizzo di posta dell’ ufficio preposto( che mi ha gentilmente concesso, dato che non lo trovavo da nessuna parte), in modo da avere qualcosa di scritto e avvisare di quanto era accaduto.

Così ho fatto. Dopo mezz’ora controllo la posta e mi avevano già risposto con allegato i documenti richiesti… ( tra parentesi devo dire che sui documenti era segnata la residenza anagrafica di Elena che è quella attuale, bastava leggere! Ma ve lo dico tra parentesi!!!)

Ma dico io, ci voleva così poco!!!!!!!!!

Ed è dovuto passare un anno e mezzo! E senza perdere ore allo sportello perchè solo lì potevo ritirare la copia ( come mi aveva detto qualcuno al telefono).

Grazie, oggi deve essere proprio una buona giornata, nonostante il tempo.

E sapete, ogni tanto ci vuole!!!

Un bacione, alla prossima.

6 commenti:

zula73 ha detto...

Ogni tanto ci vuole di incontrare una persona competente che abbia anche voglia di lavorare e di fare il lavoro per cui è pagato.
Se tutti facessero, non dico il massimo, ma il minimo richiesto per svolgere il proprio lavoro, tutti risparmierebbero, tempo, denaro e gastriti!
Un baciotto affettuoso.
Nunzia
PS.
Io resto in attesa di novità e anche se non sembra ti penso spesso!
^_____^

Stefania Vitaliano ha detto...

E finalmente qualcosa che funziona!
Bacioni!

antonella ha detto...

Eh, addirittura leggere la documentazione e l'indirizzo corretto! ma tu chiedi davvero troppo troppo!!! Mah.... tutto è bene quel che finisce bene, anche se...lasciamo stare.

Pinuccia ha detto...

Mi hai lasciata senza parole...sembra una barzella ma è così che funzionano le cose.....purtroppo.
Ti abbraccioforte forte forte

elsa ha detto...

Pazienza? ce ne vorrebbe a quintalate......per fortuna che ogni tanto, ma proprio ogni tanto, si trovano persone che hanno voglia di fare il loro dovere e lavoro!!!!!!
Ciao cara purtroppo siamo ancora molto lontano da tante cose...
Un bacione
Elsa

gloriely ha detto...

...Tullia, meglio tardi che mai ;-)